Top

Lavatrice, come eliminare i cattivi odori per un bucato sempre fresco e pulito

img

La vostra lavatrice fa un cattivo odore e i panni non sempre sono profumati? Avete controllato e apparentemente non vedete traccia di muffa, ma non sapete come risolvere?



Se la vostra lavatrice sembra funzionare perfettamente, ma il risultato non vi convince a livello di odore o i pani non vi sembrano del tutto profumati, potreste avere qualche problema con i residui che si annidano in alcune zone della lavatrice. Tra le zone della lavatrice più a rischio sporcizia ci sono il cestello, il dispenser della lavatrice o il filtro.

Come fare per contrastare il cattivo odore nella lavatrice?



Per prevenire il cattivo odore nella lavatrice, ma anche e soprattutto come regola di igiene per evitare che si annidino residui e batteri, sarebbe opportuno effettuare un lavaggio a vuoto alla temperatura di 90° almeno una volta al mese.

Allo stesso modo, è importante lavare e disinfettare a fondo il dispenser della lavatrice perché è una delle zone dove si annidano più residui che possono poi trasformarsi in muffe. In più, è possibile effettuare il lavaggio a vuoto con bicarbonato e aceto, rimedi naturali ottimi per contrastare i cattivi odori.

Inoltre, per prevenire la formazione di muffe e di cattivo odore nel cestello della lavatrice, è opportuno lasciare il cestello aperto dopo ogni lavaggio, per fare in modo che l’acqua evapori e non stagni all’interno, prevenendo allo stesso tempo il formarsi di batteri.

Vi occupate regolarmente del dispenser e lasciate sempre aperto il cestello, ma la lavatrice continua ad emanare cattivo odore? Allora dovete prestare attenzione ai filtri di carico e scarico della lavatrice e pulirli con dei prodotti ad hoc.

Se non ve la sentite di occuparvi dei filtri, niente paura! Potete rivolgervi al centro assistenza elettrodomestici Redomestik a Roma: un tecnico specializzato eliminerà il cattivo odore dalla vostra lavatrice occupandosi deifiltri in men che non si dica!